English abstract: In order to install Adobe AIR, download it from the official site, open the terminal, go to the folder where you saved the file, make it executable with ‘chmod +x AdobeAIRInstaller.bin’ (no quotes) and execute it ‘sudo ./AdobeAIRInstaller.bin’. This will open a new window: follow the instructions and you’ve done.

Wikipedia ci dice che Adobe AIR è «un ambiente di sviluppo multipiattaforma per applicazioni internet che usano Adobe Flash, Adobe Flex, HTML, o AJAX, che possono essere utilizzate come applicazioni desktop.»

È stato lanciato da un annetto e le applicazioni che lo utilizzano si fanno sempre più numerose. Io l’ho appena installato, e pertanto appunto qui la procedura.

Scarichiamo Adobe AIR dal sito ufficiale (in questo esempio lo salverò nella cartella ~/Scrivania). Fatto questo, apriamo il terminale e andiamo nella cartella dove abbiamo salvato il file:

cd ~/Scrivania

Rendiamo il file eseguibile:

chmod +x AdobeAIRInstaller.bin

E lanciamolo:

sudo ./AdobeAIRInstaller.bin

Si aprirà una nuova finestra: accettiamo le condizioni e aspettiamo che finisca l’installazione. Facile, no? 🙂

SopCast è un popolare programma che serve per visualizzare flussi audio e video condivisi tramite il sistema del P2P. Insomma, è una televisione P2P. Disclaimer: non so per cosa vogliate usarlo, ma attenzione a non usarlo in modo illegale, ovvero per infrangere il diritto d’autore e cose simili.  Io vi ho avvisati.

SopCast è multipiattaforma, quindi comprende anche Linux; le istruzioni presenti sul sito internet ufficiale, però, sono una gran rottura di scatole.

Innanzitutto, io consiglio di aggiungere i repo di Medibuntu per soddisfare eventuali requisiti di VLC, attraverso i seguenti comandi da dare nel terminale:

sudo wget http://www.medibuntu.org/sources.list.d/intrepid.list --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list

Il seguente comando serve per l’autenticazione:

sudo apt-get update && sudo apt-get install medibuntu-keyring && sudo apt-get update

Adesso passiamo all’installazione di SopCast: andiamo su questo sito e scarichiamo i pacchetti che ci interessano (sono nella colonna di destra). Sono due e sono sp-auth_3.0.1 e sopcast-player_0.2.0. Attenzione a scegliere quello giusto per la nostra architettura (nella maggior parte dei casi è i386).

Una volta scaricati, basterà cliccarvi su due volte per installarli (prima sp-auth, poi sopcast-player).

Finito! Facile, no?

Per avviarlo, qui su Kubuntu, basta cercare fra le applicazioni Internet del menu K (la sua icona è una televisione con schermo azzurro con le antenne come quella de i Simpson).

Adesso dobbiamo dire a Firefox di aprire i link sop (quelli delle trasmissioni): nella barra degli indirizzi scriviamo

about:config

e clicchiamo (o premiamo il tasto) Invio. Quindi diciamo a Firefox che faremo attenzione, quindi clicchiamo con il tasto destro del mouse nella pagina. Selezioniamo Nuovo e poi Stringa. Come nome della stringa diamo:

network.protocol-handler.app.sop

E clicchiamo su Ok. Dopodiché come valore della stringa inseriamo:

/usr/bin/sopcast-player.py

Adesso basterà cliccare sul link sop nel nostro browser per vedere il nostro programma su SopCast.

Se non funziona, copiamo l’indirizzo sop, andiamo su SopCast, clicchiamo su File, poi su Apri e incolliamo il nostro indirizzo.